Permacultura

La permacultura non è una tecnica specifica, ma una combinazione di diverse tecniche, prodotti e addirittura una filosofia su come coltivare in maniera sostenibile con l’intervento dell’uomo in totale armonia con la natura.

La permacultura permette di:

  • Utilizzare tecniche non nocive per l’ambiente, che favoriscono la salute del giardino e anche quella personale.
  • Limitare gli acquisti tramite l’auto approvvigionamento e favorendo il commercio locale.
  • Ottimizzare la produzione, sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo perpetuandola per evitare di "impoverire" la propria terra a scapito delle generazioni future.
  • Realizzare risparmi sui consumi energetici favorendo le fonti energetiche rinnovabili.
Permaculture

Questi sono i principi della permacultura:

  • Vivi il tuo giardino

La permacultura prevede un approccio olistico al tuo giardino sin dall'inizio, in armonia con l'ambiente naturale che lo ospita. Le caratteristiche del suolo, del clima e dei microclimi devono essere prese in considerazione, così come la posizione della terra, per adattarsi a queste caratteristiche piuttosto che cercare di cambiarle.

  • Crea un giardino pratico

Questa filosofia spinge anche chi la adotta a risparmiare le proprie forze, scegliendo colture che richiedano poche attività di manutenzione piuttosto che piante che comportino cure quotidiane.

  • Considera ogni cosa come una risorsa

Ricordati che la creazione di ecosistemi ricchi, vari e produttivi favorisce la diversità delle specie vegetali e di conseguenza la diversità delle specie animali. Questo approccio incoraggerà l’arrivo delle specie alleate del tuo giardino, che sono vitali nel controllo dei parassiti.

Favorisci la coesistenza di animali domestici e colture in perfetta armonia. Un esempio? L’installazione di un pollaio in un serra: il calore rilasciato dalle galline farà aumentare in inverno la temperatura di alcuni gradi, le verdure non destinabili al consumo possono essere utilizzate come cibo per le galline e la loro lettiera può essere compostata e utilizzata per concimare il terreno.

Un altro esempio: una gallina e i suoi pulcini possono trasformarsi in un fantastico erbicida. Basterà creare una gabbia mobile senza fondo per permetterne la libertà di movimento: nessun seme o pianticella sarà in grado di sfuggire all'appetito di questa famigliola!

  • Crea un bel giardino

Sii sempre consapevole dell’importanza di appagare il senso estetico e di benessere: questo è un aspetto vitale della permacultura. E’ anche importante concedersi piacevoli camminate, rilassarsi e godere degli spazi del proprio giardino.

Ad esempio, le forme delle aiuole non sono progettate a caso, ma riflettono i principi di un giardino Mandala: un cerchio sacro con quattro aperture che rappresentano i quattro punti cardinali. Questo tipo di giardino è originario dell’India e alimenta un viaggio di crescita personale.

  • Non smettere mai di sperimentare

Dovrai scoprire e testare tutte le  nuove tenciche o, al contrario, pratiche ormai dimenticate, come ad esempio la coltivazione in strati caldi, o in letti detti a “lasagna” (strati successivi come in una millefoglie).

Osservare gli ambienti naturali offre spunti per capire come funzionano, permettendoti di imparare come funziona l’interazione tra i diversi organismi viventi, e gli equilibri naturalmente in essere. Lasciati ispirare per trovare soluzioni che manterranno le popolazioni di parassiti al di sotto della soglia di disturbo per le colture, attingendo alla biomimesi.

É chiaro, la permacultura ha tante diverse sfaccettature ma con un unico obiettivo: il benessere di uomini, piante e terra: per molto tempo a venire!

Cornestones of permaculture