I fiori eduli

I fiori eduli,

belli, colorati, profumati e anche buoni

Immaginereste mai di mangiare petali di tagete o i fiori di gelsomino?

Oltre ai conosciutissimi fiori di zucca ci sono molti fiori che possono essere utilizzati in cucina, sia come ingrediente nelle ricette che come decorazioni.

L’utilizzo dei fiori in cucina è conosciuto da sempre, gli antichi romani utilizzavano i petali di rosa assieme alle violette per profumare e insaporire le pietanze servite nei banchetti, nel periodo elisabettiano, in Inghilterra, durante gli spettacoli teatrali si consumava acqua di rose o liquore aromatizzato con garofani.

Esistono circa 50 specie differenti di fiori eduli, o commestibili, con caratteristiche nutrizionali specifiche.

Tutti sono ricchi di sostanze nutritive come minerali, in particolare di potassio, vitamine e antiossidanti grazie alla presenza di flavonoidi e carotenoidi che ne determinano il colore.

fiori eduli
Image by silviarita on Pixabay

 

I fiori sono classicamente impiegati per la produzione di liquori ad esempio il gelsomino o i fiori d’arancio, oppure nelle tisane (fiori di malva, ibisco, sambuco..) ma l’utilizzo di fiori può essere un buon metodo per personalizzare con un tocco di colore e profumo i piatti.

Spesso vengono utilizzati in insalate, o come ingrediente in molte ricette sia salate che dolci. Soprattutto nel periodo estivo, possono diventare la base per cocktail o bevande rinfrescanti, i fiori danno modo di esprimere la propria creatività anche in cucina.

Bisogna però porre molta attenzione nell’utilizzo, non tutti i fiori sono commestibili.

  • I fiori da utilizzare nelle preparazioni alimentare devono essere stati coltivati a tale scopo, quindi devono garantire tutti i parametri di rintracciabilità e sicurezza alimentare, per intenderci, i fiori venduti dai fioristi hanno solo scopo ornamentale e possono aver subito dei trattamenti non compatibili con l’alimentazione. Ci sono molte aziende agricole che si stanno specializzando nella produzione di fiori eduli e spesso vaschette di fiori freschi commestibili si trovano anche nei supermercati.
  • Le persone particolarmente sensibili, allergiche o vulnerabili devono porre particolare attenzione e avere un approccio cauto.
  • Prima di consumarli vanno eliminati gambo e pistilli, la parte edibile è costituita dai petali.

 

Ogni fiori ha un suo profumo, sapore e colore e per ognuno si può definire un abbinamenti più adatto.

tabella

 

Ora che li conosci, prova a coltivarli anche tu e rendi i tuoi piatti unici!