Difendere gli agrumi con trappole a feromoni Solabiol

Difendere gli agrumi con trappole a feromoni Solabiol

Articolo di Matteo Cereda

Le piante di agrumi sono soggette a vari parassiti che possono indebolirle oppure rovinare il raccolto, per questo tra le varie cure di coltivazione è utile agire per prevenire, monitorare e contrastare eventuali insetti nocivi.

La gran parte dei parassiti sono comuni a tutte le piante della famiglia delle rutaceae (nome botanico che identifica gli agrumi), per cui possono aggredire le varie specie, come limonearancio, mandarino, pompelmo, cedro.

serpentina

Tra gli insetti più frequenti del limone e degli altri agrumi troviamo la mosca mediterranea della frutta e la minatrice serpentina degli agrumi, oltre a insetti più statici come cocciniglia cotonosa e afidi.

La difesa biologica contro questo tipo di parassiti richiede prima di tutto la capacità di identificarne la presenza tempestivamente, per questo si rivela utile impiegare delle trappole. Solabiol propone una trappola adesiva pensata specificamente per gli agrumi, che andiamo a scoprire ora più nel dettaglio.

L’importanza del monitoraggio

Sia la minatrice degli agrumi (Phyllocnistis citrella) che la mosca della frutta (Ceratitis capitata) sono insetti volanti di piccola taglia.

Ad accomunarli, oltre al fatto di attaccare specie da frutto, prediligendo gli agrumi, c’è il fatto che il danno viene portato dalla fase riproduttiva del parassita. L’insetto adulto infatti non crea problemi particolari, fino al momento in cui non depone le uova.

La minatrice serpentina è un lepidottero, la cui larva scava piccole gallerie nelle foglie. Possiamo osservare a vista i percorsi sinuosi che le larve realizzano nelle foglie: le loro mine sembrano disegni di colore più chiaro sulla pagina fogliare. Con gli attacchi di minatrice si notano inoltre generici sintomi di sofferenza (arricciamenti, ingiallimenti della foglia).

La mosca della frutta invece è un imenottero che depone le uova internamente al frutto in maturazione, rovinandolo in modo irreparabile. Attacca limone, arancio, ma anche varie altre specie fruttifere.

trappola agrumi

Mosca della frutta

In entrambi i casi abbiamo un danno visibilema quando possiamo osservare il problema è troppo tardi per un intervento risolutivo, in quanto le piante sono state colpite e l’insetto è almeno alla seconda generazione. In particolare la mosca della frutta può fare danni molto sensibili al raccolto.

Risulta invece più difficile scorgere i primi voli degli insetti adulti, che cominciano in primavera. Sono infatti entrambi molto piccoli (5 mm la mosca della frutta, 3-4 mm la minatrice serpentina). Per questo se vogliamo evitare problemi rilevanti dobbiamo installare delle trappole che ci permettono di identificare per tempo la loro presenza.

La trappola ci aiuta con le catture a ridurre la presenza del parassita, ma soprattutto ci consente un monitoraggio, per cui ci indica quando può essere opportuno intervenire, realizzando trattamenti mirati e riducendo così l’uso di insetticidi, limitandolo ai soli interventi strettamente necessari. Si raccomanda di impiegare in ogni caso esclusivamente trattamenti biologici.

 

Le trappole cattura insetti Solabiol

Le trappole adesive proposte da Solabiol mettono insieme tre modalità per richiamare gli insetti bersaglio: attrattivo cromotropico, attrattivo alimentare e attrattivo a feromone.

L’attrattivo su base cromatica è il colore giallo acceso, che richiama una vasta gamma di insetti. Per questo motivo dobbiamo fare attenzione e controllare che le trappole non mietano vittime anche tra gli insetti impollinatori, importanti tanto per l’ecosistema quanto per la nostra coltivazione di alberi da frutto. Valutiamo in periodo di fioritura di sospendere l’impiego di trappole, proprio per salvaguardare le api.

La trappola Solabiol ha in aggiunta attrattivi specifici per gli insetti target:

  • Il feromone per la minatrice serpentina degli agrumi, un attrattivo olfattivo che richiama questo lepidottero.
  • L’esca alimentare per la mosca della frutta, un attrattivo a base zuccherina e proteica, pensato nello specifico per questo insetto.

Una volta attirato l’insetto il metodo di cattura è molto semplice: la trappola è una superficie appiccicosa che lo trattiene. Sarà molto semplice osservare a colpo d’occhio il rettangolo giallo della trappola Solabiol per farsi un’idea di quanti e quali insetti sono presenti intorno ai nostri agrumi.

Le trappole vanno disposte a partire dalla primavera, appendendole a un ramo della pianta.

ACQUISTA LE TRAPPOLE PER DIFESA  AGRUMI

 

Articolo di Matteo Cereda.

logoserpentina feromone