Che cos’è il giardinaggio eco-sostenibile?

Fare giardinaggio eco-sostenibile significa fare giardinaggio traendo ispirazione dalla natura 

E' importante considerare i processi di interazione che esistono tra i diversi elementi viventi del giardino: suolo, piante, acqua...mentre si incoraggia la presenza di elementi viventi che consideriamo utili, i cosiddetti “alleati del giardino”. Questi ultimi regolano infatti la presenza di ciò che invece consideriamo dannoso (come ad esempio gli afidi). Il giardinaggio eco-sostenibile si basa su un approccio globale al giardino che favorisce l’applicazione di metodi di coltivazione e l’utilizzo di soluzioni alternative o di biocontrollo.

 

10 regole per progettare un giardino in armonia con la natura:

  1. La tua pianta deve essere posizionata in condizioni ottimali (suolo, clima, vicinanza ad altre piante alleate) considerando tutti gli specifici bisogni della stessa per permetterle di proteggersi dagli attacchi esterni.
  2. Scegli specie indigene, e considera anche altri aspetti come ad esempio l’esistenza di diversi tipi di terreno e l’orientamento del tuo giardino.
  3. Ricordati di aggiungere nutrienti al tuo terreno, per fornire nutrimento alle tue piante.Utilizza solo concimi organici per il tuo suolo, e assicurati sempre che sia ben coperto di materiale vegetale o pacciame, proprio come sarebbe in una foresta! Il suolo è una vera e propria macchina che lavora per compostare ogni materia organica con cui lo nutri.
  4. Applica il principio della consociazione tra le piante: alcune piante lavorano bene insieme, altre meno.
  5. Ricordati di utilizzare la tecnica delle rotazione delle colture:non coltivare le stesse  verdure nello stesso posto per troppi anni consecutivi: questa tecnica preverrà l’impoverimento del suolo da certi elementi nutritivi e limiterà l’infestazione dei parassiti. Un parassita che trova la pianta target nello stesso luogo ogni anno si moltiplicherà più rapidamente.
  6. Ripristina l’equilibrio della fauna:incoraggia l’arrivo degli alleati del giardino: coccinelle che aiutano a prevenire l’invasione di afidi, uccelli (installando alcune casette per ospitarli nel tuo giardino, piantando piante che li possano attrarre... per prevenire l’invasione dei parassiti).
  7. Promuovi la diversità negli ambienti:coltivare molte specie diverse di piante permetterà a molte specie di animali di trovare un ambiente adatto per vivere. Il tuo giardino può essere un ecosistema con un’incredibile biodiversità di piante e animali! Lo scopo non è quello di eliminarli perchè in questo caso gli alleati del giardino lascerebbero il tuo giardino o campo aperto a nuove invasioni; in altre parole, per evitare i danni da afidi, assicurati di avere afidi con cui nutrire le tue coccinelle!
  8. Crea uno stagno: anche uno di piccole dimensioni, di uno o due metri quadri che contenga piante acquatiche, farà sì che si crei un ricco ecosistema!
  9. Osserva il tuo giardino: capisci il tuo giardino, per permetterti di diventare più proattivo che reattivo. Adotta un approccio che sia più preventivo che non curativo.
  10. Usa prodotti per la prevenzione: prodotti per il biocontrollo, e attieniti sempre ai dosaggi consigliatii ed alle istruzioni per l’uso.

 

Il giardinaggio eco-sostenibile rappresenta una relazione duratura tra te e il tuo giardino, con benefici reciproci.